Vai a sottomenu e altri contenuti

Presentazione

  • Comune: Fordongianus - Città Termale (Terme di Fordongianus)
  • Provincia: Oristano (OR)
  • Regione: Sardegna
  • Località di interesse: Area archeologica Terme di Forum Traiani
  • Enti di appartenenza: Unione dei Comuni del Barigadu, Regione Agraria n. 2 - Colline di Fordongianus, Area Minoranza Linguistica Sarda
  • Popolazione residente: 951
  • Denominazione abitanti: fordongianesi
  • Codice Istat: 095020
  • CAP: 09083
  • Prefisso telefonico: 0783
  • Santo Patrono: San Pietro Apostolo
  • Festa Patronale: 29 giugno
  • Altitudine: 35 metri s.l.m.
  • Superficie: 39,40 Kmq
  • Comuni confinanti: Allai, Busachi, Ghilarza, Ollastra, Paulilatino, Siapiccia, Villanova Truschedu

Fordongianus, situato su una piattaforma trachitica, in corrispondenza di una lunga ansa del fiume Tirso, è noto per la presenza di un complesso termale di età romana e per la presenza di numerose cave di pregiata trachite. Logo Fordongianus Logo Fordongianus

Il nome deriva dalla corruzione del nome latino Forum Traiani, ''città dell'imperatore Traiano''.

Le sue origini antichissime risalgono tuttavia alla preistoria, come attestano le diverse domus de janas e i nuraghi, alcuni dei quali, come Casteddu Ecciu, riutilizzati in epoche successive.

Ma è soprattutto in età romana che Fordongianus divenne un importante centro legato allo sfruttamento delle acque termali e al controllo delle bellicose Civitates Barbariae. A testimonianza di questo rimangono gli imponenti ruderi delle terme.
Il complesso termale, fatto erigere dall'imperatore Traiano, risale nel suo impianto originale al I sec. d. C. e sfrutta le acque che sgorgano in località Caddas ad una temperatura di 54 C°. Sul primo complesso termale si sovrappose un secondo stabilimento risalente al III sec. d. C. Tra gli imponenti resti si conserva ancora l'ampia piscina rettangolare (natatio), un tempo ricoperta da una volta a botte e circondata da un maestoso portico di cui restano alcune arcate.

Sulla sponda destra del fiume Tirso, dirimpetto al parco archeologico delle antiche terme romane, è in funzione un moderno ed attrezzato Centro Termale e Benessere, affiancato dal Sardegna Grand Hotel Terme - Termae Ypsitanae, una pregiata struttura ricettiva con una capacità di 180 posti letto completa di ristorante e sala congressi.

Un'inconfondibile colorazione rossa, tipica della trachite locale, accuratamente lavorata da abili scalpellini, caratterizza l'architettura di Fordongianus. Nella ''capitale'' della trachite, la lavorazione di questa pietra ha assunto un ruolo di primaria importanza per l'economia del paese dove sorgono cave e laboratori artigiani nei quali la tenera e malleabile pietra viene facilmente lavorata e scolpita. Sul solco di questa tradizione Fordongianus ospita ogni estate tra luglio e agosto, un importante concorso di scultura che costituisce un'occasione di incontro e confronto tra artisti provenienti da tutto il mondo.